Home » Città d'arte

Pisa: il piacere della Toscana

images13Città toscana e capoluogo della provincia omonima, Pisa sorge sulle due rive dell’Arno, in una vasta pianura a breve distanza dalla costa tirrenica. La parte più antica si trova sulla riva destra, mentre sulla riva sinistra sorge il nucleo posteriore al Mille. E’ un nodo ferroviario e stradale notevole.

Legata al mare e alla vicina Livorno, mediante un canale, Pisa presenta facilmente vie di comunicazione che hanno dato impulso al suo sviluppo commerciale e industriale. Grande attività in fermento è il turismo, grazie alla sua bellezza naturale ma soprattutto architettonica.

La città conserva tesori d’arte che l’hanno resa celebre nel mondo insieme alla sua rinomata Università. Tra i tanti monumenti presenti sul territorio, meritano particolare rilievo il Duomo, in stile romanico pisano, risalente al XI secolo; il pergamo di Giovanni Pisano e altre notevoli opere d’arte; il Battistero, appartenente al XII-XIV secolo, in stile romanico gotico, al quale collaborarono insigni artisti, con il celebre pergamo di Nicola Pisano; la Torre pendente, costruita intorno al 1200.

Rinomata e di notevole rilievo è la tradizione religiosa di questo angolo di cultura fiorentina, testimoniata dalla presenza di innumerevoli chiese. Tra queste ricordiamo la chiesa di Santa Caterina, la chiesa di Santa Cecilia, la chiesa di San Francesco, la chiesa di San Frediano e San Nicola, di Santa Maria della Spina, in stile gotico pisano.
Notevoli sono, inoltre, il palazzo comunale, il palazzo dei Cavalieri di Santo Stefano, il palazzo dell’Orologio, i palazzi Toscanelli e Medici e molti altri edifici del Trecento e del Quattrocento.

La popolazione è distribuita in 39 comuni, tra cui i più importanti sono Pondera e Cascina.

HOTEL A PISA



Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento a tema e niente spam.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>